Se se sei riuscito a introdurre il Design Sprint nella tua azienda (o quella di un tuo cliente) allora ti sei imbattuto nell’articolo giusto 😉
Prima di cominciare, vogliamo congratularci con te: sappiamo quanto questo passo possa essere impegnativo, quindi complimenti! Sei ufficialmente uno dei nostri!

Per darti un piccolo aiuto nel percorso che seguirà, abbiamo preparato una guida ai materiali che servono a rendere il tuo prossimo Sprint impeccabile. In Fightbean abbiamo facilitato diversi Design Sprint e possiamo considerarci dei perfezionisti per quanto riguarda la preparazione pratica del workshop.

Nella puntata precedente abbiamo raccontato cos’è il Design Sprint 2.0, ora ti sveleremo tutto quello che serve per organizzarne uno. Abbiamo preparato una lista di materiali “must-have” e “nice-to-have” in modo che tu possa avere un punto di riferimento per gli acquisti.

Prima di iniziare però, ci teniamo a chiarire due aspetti che per noi sono essenziali:

  1. Acquista materiale di qualità, ne guadagnerai in termini di tempo. Lo Sprint è fatto per produrre e validare nuove idee, non per passare la giornata a raccattare i post-it caduti da terra o per osservare il team alla prese con questo materiale infernale.
  2. Procurati una scatola di medie dimensioni dove poter raccogliere tutto il materiale che avanzerà. Ti agevolerà nella preparazione del prossimo Sprint e ti darà la visione globale su quello che manca. In Fightbean la chiamiamo “Sprint Box”: che nome originale, non è vero?

Materiali “must-have”

Bene, partiamo con la prima lista:

  • Post-it rettangolari e quadrati (2 blocchetti per partecipante)
    Ti serviranno per appuntare gli obiettivi e le domande dello Sprint, gli step da prototipare, i competitor dai quali prendere ispirazione e per annotare gli spunti che accompagneranno il concept finale. Procurati almeno due colori differenti, ti farà comodo avere un colore extra nel caso tu voglia fare delle categorizzazioni.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch). Non è raro comunque sfruttarli anche nelle giornate che seguiranno, magari per delle piccole annotazioni o come integrazione allo Storyboard.
Obiettivi e domande dello Sprint posizionati sulla Mappa
  • Block notes A5 (1 per partecipante)
    Utili per annotare le proprie considerazioni e per mettere nero su bianco obiettivi, domande e spunti emersi durante la prima giornata dello Sprint. Accertati solo che abbiano una rigidità tale da permettere agli Sprinters di poter scrivere anche in piedi. In alternativa puoi utilizzare delle “cartellette” simili a queste. In Fightbean abbiamo personalizzato i nostri block notes, ma non ti sarà difficile trovare un’alternativa valida in qualsiasi cartoleria (o da Tiger).

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch).
Sprint, Sprint, Sprint, Sprint, Spritz!
  • Pennarelli Sharpie (1 per partecipante)
    La loro punta di medie dimensioni aiuterà gli Sprinters a leggere i contenuti dei post-it anche da lontano e a scegliere con cura le parole da utilizzare. È garantito: sono più efficaci di qualsiasi raccomandazione sul rimanere sintetici.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
Sharpie utilizzati per la definizione degli obiettivi dello Sprint
  • Fogli A3 e fogli A4 (una risma per tipo)
    Durante lo svolgimento dello Sprint, la carta sarà il tuo miglior amico. Accertati di averne a volontà, ti servirà soprattutto durante le prime giornate, quando gli Sprinters dovranno disegnare la propria soluzione e definire lo Storyboard finale.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
  • Colori (a vostra discrezione)forbici e colla (1 paio ogni 3 partecipanti)
    Dai la possibilità agli Sprinters di esprimersi al meglio, di liberare il piccolo Muciaccia che è in loro. Grazie alla presenza di colori, forbici e colla potranno sbizzarrirsi durante la creazione della loro proposta finale. Per quanto riguarda i colori, ti suggeriamo degli evidenziatori color pastello: danno quel tocco di vita senza oscurare eventuali testi o note.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
Wireframe e colori, per quel tocco in più che non guasta mai
  • Scotch (un rotolo ogni 3 partecipanti)
    Ti servirà per agevolare gli Sprinters nella creazione delle proposte, in quanto avranno la necessità di unire più fogli/step in un artefatto unico (per appenderle al muro in vista della votazione finale) e anche durante la creazione dello Storyboard. Che dire? Semplice ed essenziale.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
  • Vote dots per gli Sprinters e Vote dots per il decisore (a volontà!)
    Acquistane in quantità, ti saranno utili per le votazioni nella giornata di lunedì e in quella successiva. Ricorda che ogni Design Sprint che si rispetti prevede la presenza di un decisore. Acquista dei vote dots di forma/colore diverso per differenziare e far emergere il suo voto rispetto a quello del team.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
Vote dots utilizzati per far emergere le funzionalità più interessanti dei wireframe prodotti
  • Time Timer (o timer fisico)
    Essenziale per monitorare le attività e fare in modo che si svolgano nei tempi prestabiliti. Rispetto al suo corrispettivo sullo smartphone, il Time Timer rende visibile a tutti il tempo che passa, è un oggetto che tutti i designer bramano e ha un nome bellissimo da pronunciare!

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).
Amiamo il nostro Time Timer ❤️
  • Frutta secca & snack
    Rappresentano il carburante essenziale per riuscire a trasformare post-it e sketches in un prototipo concreto. Scegli del cibo leggero ed energico, semplice da consumare e poco impegnativo come frutta, barrette ai cereali, caffè, succo d’arancia o tè. In Fightbean non può esistere Sprint senza due confezioni maxi di Mix Energy.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch), Martedì (Storyboard) e Mercoledì (Prototype).
  • Liberatoria interviste
    Accertati di avere con te le copie necessarie delle liberatorie da far firmare agli intervistati durante la giornata di user testing. È fondamentale avere da parte loro l’autorizzazione ad utilizzare dati ed eventuali foto/videoraccolti durante l’intervista.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard).

Materiali “nice-to-have”

Ora che la lista dei materiali “must-have” è conclusa, hai tutto quello che ti serve per far si che il tuo prossimo Sprint si svolga senza intoppi. In Fightbean abbiamo aggiunto alla nostra check-list ulteriori elementi per essere certi che tutto fili liscio. In dettaglio ci assicuriamo sempre di avere con noi:

  • Fotocamera
    Durante lo Sprint è essenziale tenere traccia del processo e degli output prodotti in modo da avere uno storico delle scelte del team. Per fare questo è consigliabile tenere sempre a portata di mano una fotocamera (va benissimo anche uno smartphone se le foto prodotte sono di qualità) e di documentare in modo visivo le attività svolte. Foto e video saranno materiale utile per preparare un report conclusivo da condividere con il cliente al termine dello Sprint.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch), Martedì (Storyboard), Mercoledì (Prototype) e Giovedì (Test).
  • Spotify
    Svolgere le attività proposte con modalità diverse dal solito e con degli sconosciuti potrebbe risultare imbarazzante, soprattutto per quanto riguarda i primi esercizi dello Sprint. La soluzione? Prepara una playlist Spotify che sia di supporto nei momenti di silenzio e aiuti ad enfatizzare i momenti cruciali. Se sei indeciso su quali tracce aggiungere, puoi sempre prendere in prestito la nostra a questo link.

Quando utilizzarli 

Lunedì (Define & Sketch) e Martedì (Storyboard). Per la giornata di Mercoledì (Prototype), punta su qualcosa di energetico (o trash) per dare la giusta carica e brio al team di designer.
Prototyping day all’insegna del PEM PEM
  • Check-list schermate da prototipare
    Le giornate di Sprint senza la presenza del cliente possono sembrare quelle meno impegnative ma è bene ricordarsi che senza un’organizzazione efficace dei tempi c’è il rischio di dilungare troppo le attività o perdere il focus. Per questo motivo ci assicuriamo di iniziare ogni prototipo creando una lista delle schermate che dovremo realizzare, ordinandole dalla più complessa alla più semplice e assegnandole ai diversi componenti del team: in questo modo sarà più semplice mantenere il controllo sugli aspetti più importanti da prototipare.

Quando utilizzarli 

Mercoledì (Prototype).
  • Microfono esterno
    È essenziale che il cliente possa partecipare (da remoto) alla giornata dedicata alle sessioni di user testing. Per accertarti che l’audio sia perfetto e che nessun commento vada perso, è possibile ricorrere a un microfono esterno. In questo modo potrai essere sicuro che il cliente riesca a seguire l’intervista senza richiedere all’intervistato di avvicinarsi al computer o parlare con un tono di voce più alto.

Quando utilizzarli 

Giovedì (Test).
  • Template per raccogliere i feedback delle interviste
    Un altro trick che utilizziamo in Fightbean è quello di avere sempre a portata di mano un template nel quale raccogliere i feedback che emergeranno durante le sessioni di user testing. In questo modo ci basterà duplicare il template per iniziare ad annotare i commenti degli intervistati, senza perdere ulteriore tempo prezioso.

Quando utilizzarli 

Giovedì (Test).

Per semplificarti la ricerca dei materiali abbiamo creato una lista Amazon dedicata, con la maggior parte degli elementi descritti in quest’articolo: utilizzala come meglio credi, aggiungendo o eliminando gli articoli che preferisci.